mercoledì 28 dicembre 2016

Patente europea per l'uso del computer

La patente europea per l'uso del computer detta anche ECDL, acronimo dell'espressione inglese "European Computer Driving Licence", è un attestato che certifica il possesso di una competenza informatica di base, che si identifica con la capacità di operare al personal computer con le comuni applicazioni e la conoscenza essenziale della tecnologia dell'informazione (IT) a livello dell'utente generico.
ECDL è un programma che fa capo a CEPIS (Council of European Professional Informatics Societies), l'ente che riunisce le associazioni europee di informatica. L'Italia è uno dei Paesi membri ed è rappresentata da AICA, l'Associazione italiana per l'informatica ed il calcolo automatico. Il programma prevede 7 esami, con il superamento di 4 si ottiene il "Diploma ECDL Start" con il superamento di tutti e 7 i moduli richiesti si ottiene il diploma completo, ovvero il "Diploma ECDL Full".
È riconosciuta nel mondo in 148 Paesi (i test sono disponibili in 41 lingue diverse), con 24.000 Test Center accreditati. Al di fuori dell'Europa, l'ECDL prende il nome di "patente internazionale per l'uso del computer" ovvero ICDL (International Computer Driving Licence).
Dal 1º settembre 2013 è in vigore la cosiddetta "Nuova ECDL" (corrispondente italiano della "New ECDL"): una nuova famiglia di certificazioni, proposta sempre da ECDL Foundation e AICA, che hanno sostituito progressivamente le certificazioni ECDL Core, ECDL Start ed ECDL Advanced, che sono rimaste in vigore sino al 30 giugno 2014.
La "Nuova ECDL" propone nuovi moduli e consente una maggiore flessibilità, in quanto il candidato può scegliere la combinazione di moduli che ritiene più interessante e utile e chiedere in ogni momento un certificato che attesti gli esami superati.